Roner

Distillerie Roner, Termeno: grappe, distillati e liquori dall'Alto Adige.

Entra

RONER PROMUOVE IL CONSUMO RESPONSABILE DELLE BEVANDE ALCOLICHE. PER ACCEDERE AL SITO DEVI ESSERE MAGGIORENNE.

Alkohol gegen Covid19 Foto2

Alcol come igenizzante

Roner offre in questo momento alcol al 86%vol. nonché al 96%vol., che può essere usato come igenizzante. Come conferma la CDC, i liquidi con almeno il 60% di alcol uccidono efficacemente il virus Covid-19. Contrariamente al classico alcol denaturato, che viene usato solitamente per pulire, il nostro alcol è completamente naturale.

La nostra offerta

86%vol. alcol in bottiglia 0,7 l a € 21,75, aquistabile nel nostro online shop https://www.roner.com/it/shop/roner/altri-prodotti/alcol86gradi

86%vol. alcol in taniche da 4,5 l al prezzo di € 11,85 + accisa € 40,07 oltre 22% IVA

  • per il ritiro della merce da parte del cliente è previsto un quantitativo minimo di tre taniche (13,50 l)
  • per un ordine di cinque taniche (22,50 l) i costi di trasporto sono di € 8,00 + IVA
  • per un ordine di dieci taniche (45 l) - consegna gratuita
  • pagamento fattura a vista

Per poter procedere con il vostro ordine abbiamo bisogno dei vostri dati aziendali e del numero di telefono di un referente. Troverete qui il modulo da compilare e inviare a ufficio.vendite@roner.com.

96%vol. alcol

Per l'acquisto di alcol a 96%vol. è necessaria l'autorizzazione dell'ufficio doganale. Qui è possibile scaricare l'autocertificazione nonché i due moduli (A e B), da inviare alla Dogana di Bolzano (dogane.bolzano@adm.gov.it; dogane.bolzano@pec.adm.gov.it) per ottenere l'autorizzazione all'acquisto del 96%vol. di alcol senza accisa. L'ufficio doganale vi invierà l'autorizzazione, che dovrete inoltrare a  an ufficio.vendite@roner.com insieme ai dati aziendali, il numero di telefono del vostro referente e la quantità desiderata.

-Vai al nostro Online Shop-

60prozentiger Alkohol

Roner produce disinfettanti per l'Azienda Sanitaria

 --- qui l'articolo ANSA del 03/04/2020 ---

Le distillerie Roner, a partire inizio aprile producono disinfettanti per mani. Destinatario e committente di questa nuova produzione è l’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige che, facendo fronte alla crescente domanda di disinfettante, cercava fornitori locali per soddisfare il proprio fabbisogno. L'idea di questa cooperazione altoatesina è nata dal Centro di Sperimentazione Laimburg, che fornisce supporto scientifico e tecnico all’operazione. Operazione che si è fin dal principio dimostrata un successo: lì, dove normalmente si producono distillati e grappe di altissima qualità, attualmente viene imbottigliato il disinfettante per mani che sarà utilizzato principalmente nei dispenser degli ospedali e nelle case di riposo.

L’assessore alla salute della Provincia autonoma di Bolzano Thomas Widmann e il suo collega Arnold Schuler, assessore alla protezione civile e all'agricoltura, che hanno avviato e seguito l'iniziativa, si sono dichiarati soddisfatti. "Sono lieto - ha precisato Schuler - che siamo riusciti ad avviare questa innovativa collaborazione insieme all’Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, il Centro di Sperimentazione Laimburg e la distilleria Roner. Questa collaborazione sta dando un importante contributo in questi tempi difficili e andrà a beneficio del benessere della popolazione altoatesina".

La formula del disinfettante per le mani e il processo di produzione segue le linee guida dell'OMS per la produzione di disinfettanti per le mani. Il prodotto è costituito per l'80% da alcol etilico al quale si aggiungono, attraverso un processo di produzione che richiede circa tre giorni, alcuni altri additivi. Le quantità di prodotto attualmente richieste superano di gran lunga le capacità delle farmacie ospedaliere, che non sono progettate per preparare quantità così grandi di liquido, ecco perché sono entrate in scena le distillerie Roner, che dispongono delle attrezzature necessarie e delle capacità produttive.

Karin Roner, amministratrice delle distillerie Roner, nel ringraziare per la fiducia accordata ha aggiunto: "Vorrei ringraziare anche il direttore Stefano Girardello e Liviana Faoro della Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento che hanno creato i presupposti legali per questo progetto in breve tempo. Per noi è un'opportunità per rimanere produttivi e per dare un contributo significativo e di valore comune in questi tempi di Coronavirus".

Azienda Sanitaria dell’Alto Adige

L'Azienda Sanitaria dell’Alto Adige è responsabile dell'assistenza sanitaria di oltre 520.000 cittadini in Alto Adige e comprende 7 ospedali pubblici e 20 centri sanitari per un totale di 10.000 dipendenti. Attualmente, l’Azienda Sanitaria è alla ricerca di medici, anche di medici in pensione, soprattutto anestesisti e internisti, tra cui tirocinanti specializzati e infermieri con disponibilità immediata.

Per ulteriori informazioni
+39 0471 864 000, info@roner.com